Blog sul Software Gestionale

News informazioni e consigli sul mondo dei Software Gestionali Erp

Riepiloghiamo le novità Fiscali del 2017

Riepiloghiamo le novità Fiscali del 2017

il 2017 è davvero ricco di novità fiscali.

Una delle prime è relativa al D.L. 193/2016 riguardante la comunicazione trimestrale delle liquidazioni Iva e dei dati di fatture emesse e ricevute.
Dal 1 gennaio 2017, infatti, i professionisti hanno l’obbligo di trasmettere per via telematica, a cadenza trimestrale, comunicazione relative ai dati delle fatture emesse e ricevute, incluse le bollette doganali, abrogando quindi di fatto il vecchio spesometro annuale.


Oltre a questa comunicazione, sarà necessario trasmettere i dati delle liquidazioni periodiche iva.


Quindi i contribuenti avranno l’obbligo di comunicare, in base alle nuove scadenze, i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni, anche se queste risultano essere a credito.

L’altra grande novità riguarda il D. Lsg 127/2015 (fattura elettronica tra privati o B2B).
Da Aprile 2015 è entrato in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione; da Gennaio 2017 ha preso inoltre il via anche la fatturazione elettronica tra Privati, ovvero B2B, che il Governo ha scelto di rendere facoltativa, seppure con diversi incentivi.
Il decreto sulla Fatturazione Elettronica B2B prevede l’invio telematico, volontario, all’Agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute, anche mediante Sistema di Interscambio.
La novità in effetti, porta con sé alcuni vantaggi per i soggetti che scelgono di avvalersi della fatturazione elettronica: vengono meno infatti gli obblighi di comunicazione relativi al cosiddetto “spesometro” e alle “black list” e i contratti di leasing.
In sostanza, per chi decide di adottare la fattura elettronica B2B, sono previste delle agevolazioni fiscali quali: minori obblighi relativi alla sospensione della comunicazione per le operazioni con i paesi black list dell’UE; eliminazione dello spesometro; compilazione dei modelli INTRA, per l’acquisto di beni e servizi e la lettera d’intento.
Un altro punto di forza del provvedimento riguarda l’IVA: i rimborsi avverranno entro tre mesi dalla dichiarazione annuale e non sarà più necessario apporre il visto di conformità delle garanzie per somme che superano i 15 mila euro.

La Soluzione EdiSoftware:
Per ottemperare agli obblighi fiscali e nel contempo cogliere le opportunità che ne derivano, EdiSoftware ha sviluppato Telematico Digitale che assolve sia al riferimento normativo D.L. 193/2016 (comunicazioni trimestrali liquidazioni iva e fatture) sia al D. Lsg 127/2015 (fattura elettronica tra privati).


Il software gestionale riunisce, tramite un’unica procedura, tutte le generazioni telematiche fiscali effettuabili con i Gestionali EdiSoftware. Non solo quindi fatturazione B2B, nuovo Spesometro e comunicazione dei dati di liquidazione, ma anche ad esempio la CU, la Fatturazione PA e molto altro.

 

A questo link il video con i dettagli delle scadenze fiscali
https://www.youtube.com/watch?v=IRB8g7kslkk

per informazioni contattaci

Fattura Elettronica: Pmi italiane sopra la media e...
La Crisi sta finendo?

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli