Da un ventennio Foscart è all’avanguardia nella creazione di prodotti monouso che identificano l’azienda come leader tra le industrie cartarie del nord-est della penisola.

 

 

logo-foscartFondata dal Cavalier Giovanni Scalco nel 1984 a Cittadella, Foscart si trasferisce nel 1993 a Bassano del Grappa (VI), dove ancora oggi hanno sede gli uffici operativi ed il principale stabilimento di produzione.
Valori di crescita esponenziali hanno portato rapidamente l’azienda a raggiungere i 22 dipendenti ed un fatturato pari a 7,2 milioni di euro per il 2004, due stabilimenti produttivi che si estendono su una superficie di circa 6.000 mq e una produzione che si attesta intorno alle 20.000 tonnellate annue.
La continua ricerca della qualità dei prodotti, unita alla volontà aziendale di proseguire il proprio processo di crescita, spingono Foscart all’incessante investimento innovativo, rafforzando l’utilizzo di tecnologie avanzate. La società è da anni certificata UNI EN ISO, merito dei numerosi controlli effettuati su materie prime e prodotti finiti.

 

Le esigenze

foto-foscart“Il primo software utilizzato in azienda – ci spiega Francesco Scalco, responsabile produzione - aveva raggiunto un livello tale di personalizzazione che ne rendeva molto difficoltosa la manutenzione.  La necessità di gestire i processi produttivi in maniera capillare, ci ha portato ad effettuare una prima software selection che ha avuto come risultato la scelta del gestionale Onda di EdiSoftware. Ben presto però la rapida crescita delle esigenze aziendali, dovute all’ incremento e alla differenziazione della produzione, hanno reso indispensabile il passaggio al gestionale OndaUP, ritenuto più idoneo ad adattarsi ai repentini mutamenti aziendali”.
La clientela di Foscart è formata da grossisti del settore cartaio, dell’antinfortunistica e da alcuni grandi nomi della GDO, un totale di 300 clienti abituali ai quali si aggiungono, di volta in volta, clienti occasionali con richieste fuori standard alle quali dover far fronte. 
“Sino ad oggi – afferma Scalco – abbiamo applicato l’approccio produttivo del just in time, ma ci siamo presto resi conto che, per stabilizzare la produzione e il processo di vendita, bisognava orientare la filosofia aziendale anche al fine di precostituire le scorte. La prima esigenza, dettata dal processo di crescita, è stata quindi la gestione integrata del magazzino: strutturare e ottimizzare lo stoccaggio sulla base delle richieste e comprendere quanto rapidamente avvengono le variazioni delle giacenze diviene strategico per la gestione della supply chain”.
L’obiettivo di Foscart è divenuto quindi quello di pianificare le attività aziendali e di disporre di uno strumento che permettesse di effettuare delle valutazioni al fine di orientare l’intero processo produttivo.
“Foscart è un’azienda in continuo mutamento – ci spiega Enrico Donà di Atig Service srl, Application Developer di EdiSoftware – in questo periodo è in corso un’analisi per l’integrazione di una gestione semplificata della produzione, che risponda quindi all’esigenza aziendale di un miglior monitoraggio dei processi”.


foto1-foscartLe soluzioni

“In Foscart, lo stoccaggio del prodotto finito a magazzino – ci spiega Donà – avviene per suddivisione in confezioni, mentre la vendita al rivenditore è gestita tramite sacchi. Gli oltre 1000 codici articolo presenti in anagrafica si riferiscono tutti a diverse tipologie di composizione dei sacchi (colli), che possono contenere una quantità variabile di confezioni.  Al fine di identificare in modo univoco il valore della singola quantità di merce, per ogni codice articolo è stato parametrizzato il numero dei pezzi per collo: solo in questo modo è possibile, una volta generato il DDT, ottenere lo scarico corretto del magazzino e monitorare le scorte”.
Per la gestione dell’intero processo produttivo inoltre, si è da poco concluso un accurato lavoro di analisi da parte della Atig Service per l’integrazione di una gestione personalizzata della produzione con il gestionale.
“La personalizzazione che sarà realizzata – illustra Enrico Donà – è in pratica una gestione semplificata della produzione che permetterà di analizzare meglio l’intero sistema produttivo.  L’ordine di produzione verrà creato importando direttamente gli articoli dagli ordini cliente ancora aperti, la quantità da produrre potrà essere forzata ad un valore superiore di modo che, in presenza poi di nuovi impegni di materiale, questi possano essere automaticamente associati all’ordine di produzione generato, sempre che la quantità da realizzare basti a soddisfare anche le nuove richieste del cliente.
Ogni ordine di produzione generato avrà associate le sue materie prime come da distinta base codificata su OndaUP , ad esso verrà inoltre attribuita una linea di produzione, definibile tramite un’apposita maschera operativa.  Lo stato dei vari ordini di produzione sarà così sempre sotto continuo monitoraggio e sarà inoltre possibile avanzare un ordine per una certa quantità, ma rimarrà comunque in evasione parziale finché la quantità prodotta (somma dei vari avanzamenti) sarà minore della quantità da produrre”.


I vantaggi

Per un’azienda in rapida espansione come Foscart, ottimizzare tempi e costi rappresenta un fattore strategico in un settore di mercato, come quello della carta, in cui essere concorrenziali riveste da sempre un ruolo determinante.
“Il monitoraggio costante dei dati lungo tutta la catena del valore – afferma Stefano Scalco, responsabile amministrativo – è stata l’esigenza principale che ci ha portato a scegliere OndaUP  per gestire i flussi aziendali. Se i costi operativi sono sotto controllo, è sicuramente più semplice dedicarsi alle iniziative di crescita”.
Grazie alla gestione automatizzata dei processi, Foscart ha avuto un notevole beneficio anche per quanto concerne l’approvvigionamento delle materie prime:  l’accorpamento della domanda permette, infatti, di ottenere rilevanti vantaggi economici per l’impresa acquirente nei confronti del fornitore.  Automatizzando i processi di business, quindi, non solo Foscart ha ottimizzato le risorse e la catena di approvvigionamento, ma ha migliorato le decisioni interne aumentando al contempo la propria competitività aziendale.
“Il tempo intercorrente tra la richiesta del prodotto e l’evasione dell’ordine – sottolinea Scalco - è stato sensibilmente ridotto, con conseguente ottimizzazione dei tempi di consegna:  offrire una risposta rapida al bisogno del cliente permette all’azienda di incrementare il valore percepito dal consumatore sul bene stesso”.
La storia di Foscart è un chiaro esempio di come l’entusiasmo e la voglia di crescere, coadiuvate dall’utilizzo di un valido prodotto di gestione aziendale e dal costante supporto del Rivenditore, possano determinare la chiave di successo di un’azienda.

Scheda

azienda: Foscart S.n.c.
sede: Bassano del Grappa (VI)
settore merceologico: Industria
tipo di attività:   Carta, Lavorazione e Produzione
soluzione adottata: onda
funzionalità: Amministrativa, Vendite, Acquisti,Magazzino, Analitica , Produzione
posti di lavoro: 5